GEMINI, IL NUOVO SINGOLO DI MYKY – UN VIAGGIO VERSO L’AMORE TOTALIZZANTE

Il 21 giugno, un giorno magico in cui le energie duali di fondono, Myky lancia su Spotify “Gemini”, il suo nuovo singolo, un matrimonio divino tra energie duali In uscita il 21 giugno su Spotify “ Gemini ”, il nuovo singolo di Myky , cantautore partenopeo, che dà il titolo al nuovo atteso album, quest’ultimo giunge a due anni dall’uscita di Mars. Il singolo “ Gemini ”, che sarà seguito dal lancio del relativo musical short film, è il frutto dell’entusiasmo creativo di un artista sognatore nato sotto il segno dei Gemelli. LEGAMI E DUALITA’ CHE SI FONDONO IN UN’ATMOSFERA ANNI ’80 Da sempre appassionato di astri, Myky crede fortemente nelle connessioni , nella magia di certi legami , racconta il cantautore: « Parlare di connessioni in un periodo in cui siamo stati per troppo tempo a distanza e continuiamo a stare a distanza, è per certi versi una sfida ma anche un’esaltazione di ciò che c’è di più bello: il legame, il legame tra le dualità, tra i propri simili, in generale tra le persone ». A proposito di “magia”, la data di uscita di Gemini non è affatto casuale: il 21 giugno , il solstizio d’estate, è il giorno in cui il Sole si trova nel punto più alto della volta celeste, esce dal segno zodiacale dei Gemelli ed entra nel segno del Cancro, è così un giorno intessuto di leggende che raccontano di dualità che si fondono in una sorta di matrimonio divino , in grado di generare energie positive e benefiche sull’intero pianeta. Nell’antica Roma, le feste solstiziali erano dedicate a Giano bifronte , il misterioso dio con due volti, mentre Shakespeare , nel solstizio del suo Sogno di una notte di mezza estate , raccontava la fusione tra il più grande binomio di tutti i tempi: sogno e realtà . Proprio nel mitologico giorno in cui le dualità si uniscono, “ Gemini ” ha voluto raccontare la sua storia. Il brano è mosso da una musica che fin dalle prime note trasporta nell’atmosfera pop internazionale anni ’80 , periodo musicale, storico e culturale da cui Myky è fortemente affascinato; si costruisce su una serie di suggestioni e rimandi a una rete di legami invisibili, eppure concreti, reali, inevitabili e indissolubili: può trattarsi di un legame fra fratelli gemelli, fra anime gemelle, fra anime legate dal destino oppure da un affetto che va oltre il tempo, le distanze, anche oltre la dimensione fisica della vita e della morte; legami che si intrecciano all’idea stessa della nostra identità, legami destinati a essere, e che sono parte di ciò che siamo.