MATTEO ROMANO: VIRALE NELLA TOP10 DI SPOTIFY ITALIA

Il Festival della Canzone italiana si è chiuso sabato sera e a pochi giorni dalla fine della Kermesse sanremese gli store digitali ci danno già indicazione sulle canzoni di maggiore successo del festival.

Tra queste troviamo “VIRALE” del giovane 19enne cuneese MATTEO ROMANO, alla sua prima prova sul palco del Teatro Ariston.

“VIRALE” infatti ha già superato quota 1 milione e 700 mila stream ed è entrato nella Top10 dei brani più ascoltati su Spotify Italia (posizione n.8).

Del brano è disponibile anche un video ufficiale visibile su https://youtu.be/ciUEwnSbry8 prodotto da Antonio Giampaolo per Maestro e con la regia di bendo (Lorenzo Silvestri & Andrea Santaterra).

Il video è stato inoltre premiato con il trofeo dei Soundies #Awards | Premio Casa Sanremo – il primo premio nella storia italiana dedicato ai #videoclip delle canzoni in gara al #Festival di Sanremo. 

La motivazione recita: perché il progetto musicale “Virale” vive in un equilibrio perfetto nella scelta fotografica e di narrazione: un elegante amalgama, con testi e musica senza eccessi e azzardi.

Matteo, che era arrivato a Sanremo dopo il debutto con “Concedimi” (doppio Platino con oltre 35 milioni di stream) e aver partecipato a Sanremo Giovani con “Testa e Croce”, ha portato sul palco un brano firmato dallo stesso Matteo con Dario Faini, Alessandro La Cava e Federico Rossi che racconta di una storia d’amore (o meglio di un litigio dopo l’amore e dell’amore dopo un litigio) con un linguaggio fresco tipico della generazione di Matteo come si capisce dal ritornello: “va in tendenza e risale e diventa Virale”. 

A partire dal 25 febbraio “VIRALE” sarà disponibile in tutti i negozi tradizionali in formato 7 pollici. 

Mentre il lato A conterrà “VIRALE”, il lato B conterrà “TESTA E CROCE” (https://youtu.be/klrIxr_CF9o).

L’esperienza sanremese è stata surreale da diversi punti di vista – ha raccontato Matteo Romano– Ho conosciuto persone che ho sempre guardato da lontano, e mai avrei pensato di incontrare. L’affetto e il supporto nei miei confronti è stato grandissimo e inaspettato e sono felice davvero di come è stato recepito il brano e di come sono stato accolto io. Pensare di essere arrivato 11mo in gara con dei big del genere è un grande orgoglio che mi spinge ad andare avanti per questa strada. Sanremo è stato per me solo l’inizio”. 

A convincere la critica e il pubblico non sono state solo le esibizioni di “VIRALE”, un crescendo in termini di performance vocale e non solo dalla prima esibizione del mercoledì alla finale di sabato, ma anche il duetto con Malika Ayane sulle note di “Your Song” di Elton John. Durante la serata dedicata alle Cover, infatti, Matteo si è esibito con la Ayane accompagnandosi al pianoforte, il suo strumento regalando al pubblico una performance toccante.

Redazione Star3000