Piero Palermo – ECCO LE HIT DELL’ESTATE

LE HIT DELL’ESTATE 2021

{"origin":"gallery","uid":"00FA459B-0E78-469B-82F1-149A20A15BD8_1623679218118","source":"other"}

Piero Palermo – ECCO LE HIT DELL’ESTATE

La pandemia da Coronavirus ha paralizzato a lungo l’Italia, costringendo gli italiani all’isolamento forzato. Per fortuna, nelle ultime settimane, il Governo ha allentato le restrizioni e, lentamente, tutto sta ritornando alla normalità, ma durante il lockdown, radio, televisioni e social network hanno rappresentato l’unica valvola di sfogo per molti cittadini, impossibilitati ad uscire di casa. La solitudine della pandemia è stata attenuata dall’impegno serrato di speaker radiofonici e conduttori, di influencer e tiktoker che, quotidianamente, hanno tenuto compagnia a milioni di italiani. Tra questi, Piero Rubini, in arte “Piero Palermo”, 27 anni, siciliano, cresciuto nel mito di Carlo Conti e Paolo Bonolis, che ha creato una web radio indipendente, “Radio Wi-Fi”, con cui ha intrattenuto tanti suoi concittadini, ma non solo, durante tutto il periodo di lockdown. Lo abbiamo raggiunto telefonicamente per conoscerlo meglio (foto di Vanessa Radosti).

Come e quando è nata la sua passione per la radio?

“Amo particolarmente parlare con la gente, infondere i miei sentimenti e le mie idee. Sono un tipo assai estroverso, mi piace intrattenere e condurre. La passione per la radio è nata quando ero poco più che un bambino, insieme a quella per la musica. Ormai sono sette anni che lavoro nel mondo magico della radio. Questo ambiente è il mio habitat naturale”.

Cosa significa per lei essere uno speaker radiofonico freelance?

“Significa anzitutto potersi esprimere liberamente, potendo scegliere il tipo di musica e gli artisti da trasmettere, gli argomenti da trattare, senza censure, senza condizionamenti ma nel pieno rispetto del politically correct. A causa delle proprie linee editoriali, invece, molte radio non possono farlo. Come speaker, prediligo le tematiche di forte impatto sociale, soprattutto quelle relative alla disuguaglianza e all’omobitransfobia”.

Ha creato una sua radio web indipendente che si chiama Radio Wi-fi. Ce ne parla?

“Radio Wifi è prima di tutto sinonimo di libertà. Questo concetto per me è fondamentale, tutto ruota intorno ad esso. Il suo nome è associato al fatto che, essendo una radio Web, per partire ha bisogno solo e semplicemente di una connessione ad internet. La mia è una web radio dove ogni speaker può proporre le proprie idee in fatto di musica, ma non solo. Trasmettiamo qualsiasi genere musicale: dal jazz alla dance music, dall’elettronica al pop italiano con tutte le hit del momento ma anche con le evergreen che non passano mai di moda e che nelle radio in FM non propongono quasi mai”.

La pandemia da Coronavirus ha costretto gli italiani a rimanere per lungo tempo in casa e, in questo senso, i programmi radio hanno rappresentato una concreta possibilità per ammazzare il tempo. Qual è stata la musica più gettonata durante il lockdown?

“La musica più richiesta, durante questo periodo di lockdown che ha paralizzato il mondo dello spettacolo e non solo, è stata quella degli anni ’90; è considerevolmente aumentata, però, anche la richiesta per il genere indipendente Indie, stile Rappresentante di lista e Comacose, per citare alcuni artisti presenti all’ultimo festival di Sanremo”.

ECCO LE HIT DELL’ESTATE 2021

Invece, quali saranno i tormentoni dell’estate 2021?

“Sicuramente Takegi e Ketra con il loro ultimo singolo “Shimmy Shimmy”, in collaborazione con Giusy Ferrei, ma anche J-Ax e Jake La Furia con “Salsa” o Shade con il singolo “In un’ora”. Tra le coppie dell’estate vedo in pole position Annalisa e Federico Rossi con la loro canzone “Movimento lento” e Nina Zilli con Clementino con la hit “Senorita”. Un posto di primo piano in quest’estate 2021 spetterà anche ai protagonisti dei talent televisivi, in particolar modo ai ragazzi di Amici di Maria de Filippi: da Sangiovanni che ha già spopolato con pezzi come “Malibù” e “Lady” ad Aka7even con la sua “Loca” a Tancredi con “Las Vegas”. Tra le proposte internazionali, invece, c’è il ritorno di Alvaro Soler con “Si te vas” e dei BTS con “Butter” oltre che il successone social “Iko Iko” di Justin Wellington che ha ottenuto condivisioni da record su Tik Tok e Instagram”.

Che consigli si sente di dare a quei giovani che vorrebbero intraprendere il suo stesso percorso?

“Non è facile, ma non bisogna mai mollare, assecondando i propri sogni e le proprie inclinazioni. A me hanno suggerito spesso di gettare la spugna, ma io non l’ho fatto, sono cresciuto costantemente e oggi ho un mio pubblico con la mia radio indipendente e non solo. La musica è libertà di espressione, nessuno può dirci di non ascoltarla, di non produrla, di non proporla”.

I suoi progetti per il futuro?

“Working in progress, come suol dirsi. Sicuramente prenderò una pausa durante l’estate, accantonando alcuni programmi, sia in FM su Radio Mia 98.6, dove conduco insieme ai due cari colleghi Vanessa e Gabriel, sia sul web, dando appuntamento a settembre. Lavorerò con passione ai nuovi palinsesti e spero che un giorno sarò chiamato da una radio importante per fare il salto di qualità”